.Anche noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di dare il nostro contributo in modo attivo e concreto contro il covid-19, utilizzando le nostre tecnologie ed i nostri professionisti.

.Anche noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di dare il nostro contributo in modo attivo e concreto contro il covid-19, utilizzando le nostre tecnologie ed i nostri professionisti.

.Con i nostri partner BFP Group (www.bfpgroup.net) abbiamo accolto con entusiasmo l’appello di Fablab di Brescia (www.bresciafablab.it) per la stampa 3D di due tipologie di componenti per il raccordo ai respiratori, chiamate valvole Charlotte e Dave.
Nei prossimi giorni dalla Puglia partiranno, alla volta di Brescia, le valvole stampate dai nostri macchinari e dal supporto dei nostri ingegneri.

La geniale idea del Dott. Renato Favero, che ha portato al brevetto della valvola di raccordo da parte di Isinnova (www.isinnova.it) senza alcuno scopo di lucro, è volta a realizzare una maschera respiratoria d’emergenza riadattando una maschera da snorkeling già in commercio, che potrà essere utilizzata per far fronte alla penuria di maschere C-PAP ospedaliere per terapia sub-intensiva, fattore che sta emergendo come concreata problematica legata alla diffusione del Covid-19.
Il prototipo si è dimostrato correttamente funzionante; dopo il test, l’Ospedale di Chiari, entusiasta dell’idea, ha deciso di provare il dispositivo su un paziente in stato di necessità, dimostrando che il collaudo è andato a buon fine.
Il brevetto rimarrà ad uso libero cosicché tutti gli ospedali in stato di necessità possano usufruirne.

Questo strabiliante progetto, a cui siamo fieri di aderire, dimostra quanto siano importanti l’ingegno, il digitale e la tecnologia al servizio dell’umanità e quanto il lavoro di squadra sia fondamentale per raggiungere l’obiettivo.

Ci auguriamo che tale appello possa sensibilizzare anche altre realtà che utilizzano tecnologia 3D a dare supporto in questo momento di emergenza nazionale.

#ANDRATUTTOBENE